Cerca nel blog

domenica 10 marzo 2013

Pasta con pancetta e pesto di pistacchi


Un primo piatto facilissimo e -modestamente- eccezionale. Sarà pur vero che in questo periodo sto postando poche ricette, ma è anche vero che sono dei piccoli capolavori!
Questa pasta è semplicissima da preparare, velocissima e davvero buonissima!
Avete due possibilità: preparare il pesto di pistacchi in casa visto che è molto semplice e rapido, oppure comprare quello già fatto, assicurandovi però che sia davvero buono, e fatto semplicemente con pistacchi, olio e sale, senza strani ingredienti in aggiunta. Se quello comprato è così semplice, la pasta vi verrà altrettanto buona!
Per quanto riguarda la pancetta, io ho usato quella arrotolata, ma immagino che quella tesa, purché affettata anche questa sottilmente, vada altrettanto bene!

Pasta con pancetta e pesto di pistacchi

(per due)
-pasta (io ho usato la cosiddetta "calamarata" che vedete nella foto)
-due piccole cipollette bianche
-olio evo
-5/6 fettine di pancetta arrotolata affettata sottilmente
-una spolverata di parmigiano grattugiato
-un paio di cucchiai di pesto di pistacchi, che si fa con:
-50 gr di pistacchi
-qualche grano di sale
-una macinata di pepe
-olio evo fino a formare una crema

Il condimento è talmente veloce che potete prepararlo mentre scaldate l'acqua e cuocete la pasta. Tagliate sottilmente le due cipollette e fatele imbiondire in un filo d'olio evo. Aggiungete la pancetta tagliata a striscioline sottili. Quando la pancetta sarà rosolata aggiungete il pesto e girate bene per far amalgamare il tutto. Come avete preparato il pesto se non lo avete comprato? Basta frullare nel mixer i pistacchi con qualche grano di sale e una macinata di pepe, aggiungendo poco alla volta l'olio necessario per formare una crema abbastanza omogenea (qualche pezzetto di pistacchio rimasto integro non guasta). Spegnete il fuoco se la pasta non è ancora pronta per non asciugare troppo il condimento. Scolate la pasta tenendo da parte come al solito un po' d'acqua di cottura (la schiuma bianca dell'amido) e versatela nella padella del condimento riaccendendo il fuoco bassissimo, aggiungete il parmigiano e mescolate bene. Se dovesse risultare troppo asciutta, amalgamatela con un po' dell'acqua di cottura. Infine, se vi piace, aggiungete una macinata di pepe. Lasciatemi usare una figura abusata: vi leccherete i baffi!


2 commenti:

  1. Buoni, ma secondo me rischio una colica...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La colica è direttamente proporzionale alla bontà!

      Elimina